DOCUMENTI, VISTI, VACCINAZIONI E NOTIZIE UTILI

Documenti e Visto:
Per i cittadini italiani è possibile ottenere il visto direttamente in aeroporto, è necessario avere 2 foto, passaporto almeno valido 6 mesi, pagare direttamente in aeroporto 80 euro, lettera di invito del nostro corrispondente in Iran.
Per i passeggeri che si iscrivono ai nostri viaggi in gruppo è necessario avere fotocopia della pagina del passaporto dove vi è la foto, almeno 1 mese prima della partenza, occorre specificare inoltre il NOME DEL PADRE e la professione.
Ottenuta l´autorizzazione dal Ministero del Turismo dell´Iran, con il numero della autorizzazione si può richiedere il visto in Italia.
Al consolato di Roma occorre:
1 foto, il passaporto in originale valido almeno 6 mesi, paternità, professione etc, il modulo di richiesta visto compilato in tutte le sue parti.
L´ammontare di euro 60 per persona per il visto che provvederemo a versare in apposita banca del Consolato iraniano + 30 euro spese, occorrono almeno 10 giorni lavorativi per l'ottenimento del visto. Per scaricare il modulo e per le informazioni generali sull´Iran cliccare www.persia.it


Fuso orario:
Più 2 ore e 30´ rispetto all´Italia durante l’ora solare, 3 ore durante l´ora legale.

Consigli:
Proibito fotografare aeroporti, porti, Stazioni Ferroviarie , zone militari, polizia, baiji etc...chiedere sempre il permesso se interessano donne , bambini, soggetti umani etc...semplicità e buon gusto.

Voltaggio:
220 volt - è consigliabile un adattatore universale .

Unità di misura:
il sistema metrico decimale è in uso praticamente in tutto il paese.

Vaccinazioni:
Non è richiesta alcuna vaccinazione. Per le persone che intendono soggiornare più di 3 mesi in Iran è richiesto test per HIV. È bene comunque attenersi alle solite regole del viaggiatore quali bere sempre bevande sigillate, evitare verdura cruda, sbucciare la frutta, ecc. Si consiglia inoltre di attrezzarsi delle medicine essenziali come aspirina, disinfettanti intestinali nonché quelle consigliate dal medico di fiducia.

Valuta:
La valuta è il Ryal, 1 euro vale circa 13.000 ryals. L’inflazione nel paese è sempre galoppante e la situazione cambia continuamente. Le carte di credito non sono ancora molto diffuse. Si consiglia di portare euro o dollari.

Lingua:
La lingua ufficiale è il Persiano, molto diffuso l´Inglese.

Telefono:
Esistono difficoltà per le comunicazioni con l’estero. Se si desidera telefonare in Italia è consigliabile farlo dalle città più importanti, prenotando tale servizio alla reception dell’hotel..

Acquisti:
I bazar offrono molteplici possibilità di acquisti. I tappeti non hanno bisogno di presentazione, ma è consentito esportare solo un tappeto di 6mq. di superficie per ogni persona. I tappeti antichi e quelli più pregiati e gli oggetti di antiquariato non si possono esportare. Di notevole pregio sono le miniature su osso e avorio, gli oggetti di rame smaltato, le stoffe e i monili d´argento. In Iran è molto di uso trattare sul prezzo.

Cucina:
In Iran è severamente proibito consumare e portare con sè bevande alcoliche. Bevanda nazionale è il tè. Vengono comunque servite coca cola, birra analcolica iraniana, bibite varie. L´acqua è potabile ovunque. La cucina è un misto di influssi arabi e tradizioni persiane : ai classici spiedini di agnello, manzo e pollo ( kebab ) serviti con riso, si aggiungono un ottimo yogurt, pesce, minestre molto buone e verdure di ogni tipo. Il caviale iraniano, celebre in tutto il mondo per la sua qualità, è pressoché introvabile : lo si può acquistare in aeroporto alla partenza per il rientro.

Clima e abbigliamento:
L’Iran è un immenso altopiano, con un´altezza media di circa 1.200 metri, che gode di un clima secco e continentale. L´estate è molto calda ma non afosa ; autunno e primavera iniziale sono le stagioni ideali. L´inverno è freddo al nord, con possibilità di precipitazioni nevose, più mite nelle altre località. La temperatura della zona del Golfo ( Susa e Choga Zambil ) che da fine giugno a fine ottobre è torrida e molto umida, rende la zona difficilmente praticabile nel periodo estivo. L´Iran è un paese di rigida osservanza sciita per cui durante lo svolgimento del tour le signore devono conformarsi alle leggi islamiche, coprendo sempre il capo, il collo e le braccia, indossando sopra gli abiti una casacca di lunghezza almeno fin sopra le ginocchia e una gonna lunga fino alle caviglie. Sono ammessi i pantaloni. Tali regole dovranno essere osservate nei locali comuni degli alberghi ( reception, sala ristorante, ecc. ) in strada e sui pullman. All´arrivo all´aeroporto di Teheran le signore dovranno uscire dall´aereo già con il capo coperto.

Dogana:
È severamente vietato importare bevande alcoliche, radio ricetrasmittenti e pubblicazioni con immagini "indecenti".