Contatto
Patagonia Shuttle
by Maximo Ghioldi   Download

Tratto dal documentario "I Siciliani d'Argentina raccontano";
realizzato per la RAI da Maximo Ghioldi e Nuccio Vara nel 1985


"Un viaggio tra dinosauri, balene, elefanti marini, pinguini e ghiacciai. Un viaggio unico, lungo la cordigliera delle Ande fino al golfo delle balene, e ai ghiacciai della Patagonia Australe e alla Terra del Fuoco."    Foto

Viaggi individuali durante tutto l´anno, possibilità di rateizzazione con BNL-BNP PARIBAS.

Viaggi (minimo 6 persone):

   
Click per ingrandirla "Una strada in Patagonia non finisce mai, neppure in mare. Anche lì, prima di immergersi, fa una curva e diventa un sentiero che ti porta comunque da qualche altra parte. Mi impressiona l'infinito di quelle strade, almeno quanto la presenza di fantasmi che s'individuano dappertutto."
Mempo Giardinelli. Finale di Romanzo in Patagonia.
   
Click per ingrandirla "La Patagonia era lì, finalmente! Quante volte la avevo vista nella mia immaginazione! Quante volte avevo ardentemente desiderato di visitare questo deserto solitario mai calpestato dall'uomo, per riposare lì lontano nella sua pace primitiva e desolata, fuori della civiltà! Era lì, completamente aperto davanti ai miei occhi, quel deserto intatto che risveglia sentimenti così strani; l'antica dimora dei giganti, le cui orme impresse sulla spiaggia colpirono Magellano e i suoi, e diedero origine al nome Patagonia!"
William H. Hudson. Giorni tranquilli in Patagonia.
   
Click per ingrandirla "Strada diritta, grigia, polverosa e senza traffico. Vento implacabile, che ti porta via. A volte senti un camion, sei sicuro che sia un camion, ma è solo il vento. O senti il rumore che fa il camion quando ingrana la marcia più bassa, ma anche quello è il vento. A volte il vento da l'impressione di un camion scarico che sobbalza su un ponte. Anche se un camion ti arrivasse alle spalle non lo sentiresti. E anche col vento favorevole non sentiresti il rumore di un motore perché il vento lo soffocherebbe."
Bruce Chatwin. In Patagonia.
   
Click per ingrandirla " ... Sheffields è arrivato sul suo cavallo bianco. Non ha mai avuto una cavalcatura con un altro mantello. Arrivato alla staccionata ha gridato: "Butch! Sun!", e i due uomini gli hanno risposto in spagnolo che si chiamavano don Pedro e don José. Allora Sheffields è scoppiato a ridere, a ridere così forte che per poco cadeva dal cavallo. Dopo si sono parlati in americano. Non sapremo mai che cosa si sono detti, ma è chiaro che sono arrivati a un accordo di convivenza, perché i telegrammi inviati da Sheffields all'agenzia Pinkerton tra il 1902 e il 1905 battono sempre sullo stesso tasto: "L'Argentina è un immenso paese, sono sulle loro tracce."
" ... Nel 1905 un americano che viaggiava sotto il nome di Andrew Duffy giunse fino alla casa di Cholila. In realtà era Harvey Logan, uno dei fondatori del "wild bunch". Due anni prima era uscito dalla prigione di Knoxville nel Tennessee, secondo il suo stile, a colpi di pistola, e aveva concluso la sua fuga lasciando altre quattro carogne in pasto ai vermi. Quello stesso anno Butch Cassidy, Etta Place, Sundance Kid e il nuovo adepto rapinarono la Banca del Sur nella provincia di Santa Cruz. Nel frattempo, Sheffields scriveva rapporti che non mandava mai all'agenzia Pinkerton."
"... Butch e Sundance vendettero la loro proprietà di Cholila e se ne andarono ancora più a Sud, verso gli estremi confini del mondo. Traversarono lo stretto di Magellano e si inoltrarono nella Terra del Fuoco, dove entrarono nella leggenda come due romantici combattenti che attaccavano le banche e le esattorie delle tasse per finanziare rivoluzioni anarchiche."
"... Non conosceremo mai quali fossero i termini dell'accordo stipulato tra Butch Cassidy, Sundance Kid, Etta Place e Martin Sheffields nella capanna di Cholila, ma è molto probabile che una parte delle rapine alle banche sia servita a pagare il silenzio dello sceriffo, perché nel 1907 quest'ultimo acquistò ben cinquemila ettari di terra fertile nei pressi di El Maiten, nella provincia di Chubut."
Luis Sepùlveda. In Patagonia, sulle tracce di Butch Cassidy e Sundance


       
Jetset S.p.A. P.zza Luigi Sturzo, 5/6   90139 Palermo    Tel +39-091 5077308 fax +39-091 5077308 cell. +039-333 5375808
Realizzated by ©Salvatore Giuliani, Studio Mediterraneo - All rights Reserved 2007
email: jetsetviaggi@viaggijetset.com - jetset@viaggijetset.com